VERCELLESE DELL'ANNO 2004

  Croce Rossa Italiana sez. Vercelli
a destra nella foto

Torna a CONTENUTI

Innanzi tutto va ricordata la difficile, delicata, importante ed insostituibile attività svolta quest’anno in Iraq ed in altri luoghi e territori in guerra e povertà

E’ inoltre doveroso e necessario ricordare che le altre infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana a Vercelli, esistono dal 1917 ed operano sia negli ospedali da campo della C.R.I. sia come ausiliarie dell’esercito negli ospedali militari. Esse svolgono altresì, con eroico e mitico altruismo e grande spirito di sacrificio, un’intensa attività di collaborazione con l’Associazione Diabetici rilevando glicemia e pressione, con il Centro Servizi Accoglienza del Polo Oncologico dell’Ospedale S. Andrea di Vercelli, dove l’Ispettrice Provinciale, Sorella Emanuela Bigatti, è stata nominata Coordinatrice del Volontariato operante, con il 52° Reggimento Artiglieria Semovente di Torino nell’infermeria e nell’assistenza all’attività a fuoco e con la Protezione Civile in provincia, in tutta Italia ed all’estero, per emergenze e calamità naturali (alluvione 2000 nella nostra provincia, terremoto del Molise 2002, il catastrofico terremoto in Iran nel dicembre 2003).

Infine, si desidera segnalare l’importante e già sopraccitato impegno umanitario del 2004 nell’inferno dell’Iraq sia a Baghdad presso l’Ospedale Medical City, dove la C.R.I. ha istituito un reparto specializzato per la cura delle ustioni e per la chirurgia d’urgenza, sia a Nassyria accanto alle Forze armate italiane, impegnate nella missione di pace “Antica Babilonia”.

Protagoniste di queste drammatiche, scioccanti e sicuramente indimenticabili esperienze di volontariato in Iraq sono state le crocerossine sorelle Michela Besutti, Loredana Boschetti e Anna Sartoris, in servizio a Baghdad ed Angela Rossi in servizio a Nassyria.